Social

Cerca nel sito

TTXGP: doppietta CRP a Silverstone

Nella prima prova del TTXGP 2011, a Silverstone, le due eCRP 1.4 pilotate da Alessandro Brannetti e Alex Battistini dominano la gara

GRANDE DOPPIETTA CRP ALL'ESORDIO DEL TTXGP 2011

 

17, 18 e 19 giugno 2011, Silverstone (UK)

Dopo un weekend dal tempo piuttosto avverso e i problemi tecnici riscontrati nei primi due giorni delle prove, il team CRP Racing lavora duramente per sistemare la moto in vista delle prove di qualificazione finali, in programma domenica 19. Il lavoro paga, al punto che la eCRP 1.4 di Alessandro Brannetti partirà in pole con il bel crono di 1'10"711. E' un gran tempo, di oltre un secondo migliore rispetto a quello del secondo classificato, il giapponese Yoshihiro Kishimoto del Team Prozza. Quarto posto in griglia per Alex Battistini, secondo pilota del team CRP Racing.

Incidente spettacolare per Matthias Himmelmann, del team Münch Racing. La sua moto prende fuoco durante le prove per un problema alla batteria, proprio mentre il tedesco sta volando con tempi intorno all'1'07". Tutto inutile, però, la squadra tedesca deve ritirare la moto dalla gara.

 

Per la gara il Team CRP adotta una strategia conservativa, tenendo bassa la potenza per finire la gara. Anche questa scelta si dimostra vincente, dato che Brannetti domina la gara facendo segnare il tempo più veloce in gara (1'11"065). Le prestazioni del Branna e della sua eCRP 1.4 consentono al pilota italiano di arrivare al traguardo con 20 secondi di vantaggio sul proprio compagno di squadra, un positivo Alex Battistini.

 

Questi parte alla grande, guadagnando la testa della corsa. Ma al terzo giro il Branna lo riprende facendo il proprio giro veloce, e da quel momento si invola verso il traguardo con passo costante e inesorabile. Questo dà la misura di quanto il top rider CRP abbia fatto tesoro dell'esperienza dell'anno passato nella gestione del sempre delicato compromesso tra prestazioni e risparmio di energia. Brannetti primo, Battistini secondo. Ottimo risultato per l'Italia che corre.

 

Al terzo posto si classifica David Hallet di Agni Motors Racing, che conduce una gara costante riuscendo ad avere la meglio sui veloci ma sfortunati Welsh (Arc EV) e Kishimoto (team Prozza). Il primo parte forte ma ben presto va in... riserva e deve rallentare parecchio. Il giapponese, invece, si deve ritirare per guasto alle spazzole del suo motore, nonostante una gara corsa al risparmio proprio per evitare il ripetersi di problemi similari occorsi durante le prove.

 

Alessandro Brannetti dichiara: “Sono molto felice di questo risultato, inizialmente la mia idea era quella di risparmiare potenza così sono partito piano e alla fine ho spinto negli ultimi due giri e sono riuscito a guadagnare secondi importanti. Spero di continuare in questa direzione e di dare il giusto apporto ai tecnici che hanno lavorato sodo per mettere a punto la moto”.

 

Alex Battistini: “Questa per me è la prima gara con una moto elettrica e sono orgoglioso di averla potuta fare proprio con la eCRP. E’ stato un weekend veramente emozionante e non pensavo di riuscire ad arrivare secondo al traguardo, è stata una bella esperienza”.

 

Prossimo appuntamento in pista con la eCRP è previsto il 1 e 2 luglio in Belgio sul circuito di Spa per la seconda gara del TTXGP. L'obiettivo del team anche per la prossima gara è quello di andare in pista, testare la moto e raccogliere tutti i dati da poter convogliare sui progetti di mobilità sostenibile in fase di studio.

 

 

www.ecrp.eu

info@ecrp.eu

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online