Social

Cerca nel sito

Test Triumph Supersport e MV Agusta Superstock

I piloti Triumph, Gianluca...

Test Triumph Supersport e MV Agusta Superstock
...Nannelli e Garry Mc Coy, sono fiduciosi e pieni di entusiasmo, Davide Giuliano, nuovo acquisto della MV, è grintosissimo e già innamorato della F4. Avverse però le condizioni atmosferiche.

A Valencia si sono svolti i test delle squadre BE1 Racing e Uniobike Gimotorsport rispettivamente impegnate nei campionati Supersport e Superstock 1000 con la Triumph Daytona 675 e la MV Agusta F4 312.
 
Entrambe le squadre presentano sostanziali novità rispetto alla stagione passata. Ad iniziare dai nuovi piloti. La BE1 Racing, unica squadra ufficiale Triumph per il 2009, schiera Garry McCoy e Gianluca Nannelli al posto di Ivan Clementi e Mark Aitchison, mentre la Gimotorsport, dopo il campionato italiano vinto con Scassa, sostituisce l’aretino con il romano Davide Giugliano e il giovanissimo britannico Lowes.

Triumph (10 e 11 gennaio)
Pur con qualche tribolazione dovuta al maltempo, in Spagna è proseguito lo sviluppo della Daytona 675 già di serie più potente e leggera grazie anche all’esperienza maturata nel campionato 2008, dove con Mc Coy ha colto anche discreti risultati (ma con la moto gestita dal team Caracchi, ritiratosi poi dal mondiale). La versione racing è però ancora in via di completamento, quindi in spagna Nannelli e Mc Coy hanno usato delle moto 2008 con soluzioni evolute da provare per il 2009. Testate in particolare le sospensioni Bitubo e l’elettronica Magneti marelli (centralina Marvel 4 e traction control).
 
Il meteo non è stato amico ma i piloti sono soddisfatti dei risultati ottenuti.
 
"Appena sono salito in sella - dice Nannelli (miglior tempo 1'39"2)  - mi è sembrato che mancasse potenza ma poi ho capito che è solo questione di erogazione diversa. La ciclistica è incredibile e credo che i CV arriveranno facilmente. Mi è piaciuto molto il controllo di trazione, con 6 step di intervento selezionabili dal pilota con un commutatore al manubrio".
 
"Negli ultimi anni non ho avuto moto e squadre adatte per vincere ma adesso sono veramente fiducioso - ha detto Mc Coy, best crono 1'39"5 - La Honda vince da sette anni e c’è da fare i conti anche con Yamaha e Kawasaki. Ma nessuno è imbattibile".
 
Appuntamento il 25 gennaio a Portimao per vedere in pista la Daytona versione 2009.

MV Agusta (9-11 gennaio)
Aspettando l'arrivo della tanto attesa F5 (non si vedrà prima del 2010 ma già quest’anno ci saranno dei test di assaggio) la MV non vuole lasciarsi sfuggire la possibilità di aggiudicarsi la Coppa del Mondo Stock 1000 con  la F4, giunta al massimo livello di sviluppo dopo anni di sfide al top (vice campione mondiale Stock nel 2006 e titolo italiano 2008 con Luca Scassa). La squadra che si occupa della F4 è la Unionbike Gimotorsport, la stessa che ha permesso a Scassa vittorie e i titolo, ma il pilota è oggi il diciannovenne Davide Giugliano, una delle migliori rivelazioni del 2008 (tre podi e settimo posto nella classifica finale Coppa del mondo Stock 1000; sei podi, due vittorie e secondo posto finale nell’Italiano Superstock 1000; tre podi nell’Europeo Superstock 1000).
 
A Valencia anche la MV ha trovato un gran freddo ma Giugliano ha girato con la F4 2008 in 1'38"2, sotto il primato del 2007 di Badovini (1'38"369). La seconda guida Lowes ha collezionato una caduta ma anche un promettente 1'39"5.
 
E Giugliano si “scalda”: "La MV è la moto giusta per fare un ottimo 2009: il motore va fortissimo ma è il telaio la vera arma vincente. Con la F4 si entra in curva a velocità pazzesca, mi diverto davvero tantissimo a guidarla. Non ho per niente faticato a fare tempi discreti a Valencia, il mio potenziale con questa moto è altissimo". Davide non usa mezzi termini e punta in alto.
 
Tutti avvertiti. Il 20 febbraio a cartagena scenderà in pista la F4 in versione definitiva 2009.

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online