Social

Cerca nel sito

Test MotoGP a Sepang

Si è chiusa la tre giorni di test ufficilai per i piloti del MotoGP sul circuito malese di Sepang...

Test MotoGP a Sepang
...Casey Stoner è stato il più veloce in pista e con il crono di 2'01'043 è riuscito a scalare la classifica dei tempi. I problemi allo scafoide hanno però costretto il pilota australiano al minimo indispensabile in pista.

Ecco le parole di Casey dopo il secondo giorno di test: "Il polso mi da molto fastidio e non riesco a fare più di due o tre giri di seguito. Così è difficile lavorare sul set up, perché mi devo fermare troppo spesso. Siamo comunque riusciti a fare abbastanza per migliorare il feeling con la GP9. Abbiamo fatto delle modifiche al posteriore e adesso la moto è molto più facile da portare in entrata ed in uscita di curva".

I pochi giri percorsi hanno comunque permesso a Stoner di mettersi alle spalle il campione del mondo 2008 Valentino Rossi, che ha dichiarato: "Lasciamo la Malesia consapevoli di aver fatto un ottimo lavoro. Il feeling con la moto cresce giorno dopo giorno ed il passo è buono. Non abbiamo fatto una simulazione di gara a causa del mio infortunio ma credo che alla fine non fosse neanche necessaria. Sono riuscito ad ottenere un ottimo tempo con le Bridgestone dure, niente male direi. Ora non vedo l’ora di scendere in pista per i test in Qatar. Li sarò al 100% e sicuramente ci divertiremo".

Tornando in Ducati, il nuovo acquisto Nicky Hayden, decimo tempo assoluto, ha dato prova di un impegno e una dedizione non comuni ed è fiducioso di riuscire nei suoi obiettivi visti i buoni tempi del suo compagno di squadra e la grande motivazione che condivide con la sua squadra: "Tutti i giorni ho migliorato il mio tempo, abbiamo acquisito molti dati che ci serviranno per i prossimi test ed il fatto che Casey sia così veloce significa che la moto può esserlo. E’ solo positivo che lui sia stato così efficace. Il team lavora duro perché ha la stessa mia motivazione per ottenere buoni risultati e anche questo è molto buono. Nel primi due settori non vado male, poi perdo invece troppo nel T3 e T4, dove la moto ha ancora troppa poca stabilità in uscita di curva e a volte è troppo imprevedibile nelle reazioni. Le Bridgestone sono molto costanti e mi hanno permesso di fare il mio primo long run con la Ducati senza creare nessun tipo di problema".

In casa Yamaha, Jorge Lorenzo ha fatto segnare il settimo tempo assoluto: "Sono davvero contento per i risultati raggiunti e per i continui progressi fatti con le Bridgestone. Abbiamo completato un long run di 22 giri senza problemi di alcun tipo. Alla fine ero stanco ma, cosa davvero incredibile, sono riuscito ad ottenere il mio miglior tempo proprio alla fine. Un secondo in meno rispetto al miglior crono di ieri! Dobbiamo sfruttare nel migliore dei modi i prossimi test a Doha. All’inizio del mondiale oramai manca poco”.

Ottime prestazioni per l'italiano Loris Capirossi in sella alla Suzuki GSV-R 2009 che, con il tempo di 2'01'262, si è piazzato al terzo posto assoluto e per il suo compagno di squadra Chris Vermeulen, sesto.

Le dichiarazioni di Capirossi: "Mancano ancora un po' di cavalli e in bagarre potremmo soffrire. Però la moto è molto guidabile e riesco a tenere un buon passo, per ora. L'anno scorso iniziammo male, adesso è un'altra storia e guardo al domani molto positivamente. Certo io ci metto il massimo e la Suzuki non è da meno".

Andrea Dovizioso è abbastanza soddisfatto della Honda ufficiale che gli ha permesso di far segnare l'ottavo tempo assoluto: “Ci siamo concentrati molto sulla ciclistica, abbiamo preso confidenza con il mezzo in questi tre giorni, sono molto fiducioso. Nei prossimi test sarà importantissimo saper adattare la moto alle Bridgestone. Il motore è facile da gestire ma molto potente. E’ stata una giornata molto dura soprattutto dal punto di vista fisico. Faceva un gran caldo e per noi, dopo più di due mesi di stop non è stato affatto facile. Ho portato a termine un long run di undici giri per raccogliere il maggior quantitativo possibile di dati. Tirando le somme abbiamo lavorato benissimo qui in Malesia e siamo tutti motivatissimi in vista dei prossimi impegni".

Sorte avversa, invece, per Dani Pedrosa che, dopo aver fatto segnare il quarto tempo della seconda giornata ha dovuto clamorosamente abbandonare i test. La causa? Forti dolori al ginocchio sinistro operato nelle scorse settimane per cercare di sistemare le condizioni della gamba infortunata durante l'appuntamento australiano della passata stagione. Ecco cosa ha dichiarato al termine del secondo giorno di test: “Sono soddisfatto del lavoro svolto in questi giorni, ci siamo concentrati sul telaio e sulle sospensioni per poi passare alle gomme al fine di trovare il compromesso ideale a livello di ciclistica. La RC212V di quest’anno è un’evoluzione di quella della passata stagione. Abbiamo molte più info a disposizione e sappiamo bene in che direzione muoverci. Purtroppo ho dovuto lasciare la Malesia con un giorno di anticipo. Ho ancora dei problemi al ginocchio sinistro operato lo scorso dicembre. Ora la cosa migliore è riposarmi".

Il più veloce dei piloti satellite è stato l'americano Colin Edwards, in sella alla Yamaha Tech 3, che ha fatto segnare il quarto tempo assoluto. Dietro di lui lo spagnolo Toni Elias con la Honda del team San Carlo Honda Gresini, che chiude a solo mezzo secondo dalla vetta.


I tempi

01. STONER - Ducati MarlboroTeam - 2'01'043
02. ROSSI - Fiat Yamaha - 2'01'137
03. CAPIROSSI - Team Suzuki - 2'01'262
04. EDWARDS - Tech3 Yamaha - 2'01'413
05. ELIAS - Honda Gresini - 2'01'560
06. VERMEULEN - Team Suzuki - 2'01'666
07. LORENZO - Fiat Yamaha - 2'01'907
08. DOVIZIOSO - Repsol Honda - 2'01'955
09. KALLIO - Pramac Racing - 2'02'386
10. HAYDEN - Ducati Marlboro Team - 2'02'497
11. DE ANGELIS - Honda Gresini - 2'02'523
12. GIBERNAU - Guinea Ecuatorial - 2'02'727
13. DE PUNIET - LCR Honda - 2'03'418
14. TAKAHASHI - Scot Racing Team - 2'03'474
15. CANEPA - Pramac Racing - 2'03'901
16. TOSELAND - Tech3 Yamaha - 2'03'953

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online