Social

Cerca nel sito

Arriva la F3 Serie Oro. 11.990 euro per la Base

I tempi di industrializzazione sono stati anticipati di 4 mesi, e la nuova media 3 cilindri varesina sarà in vendita entro la fine del 2011. Si parte con l'esclusiva Serie Oro, poi arriva la Base

Tre sono le ultime notizie riguardanti la MV Agusta F3.

 

1 - Sarà in vendita entro la fine del 2011 poiché l'industrializzazione è stata anticipata di 4 mesi

 

2 - La versione base costerà 11.990 euro

 

3 - Prima della versione "per tutti" arriverà l'esclusiva Serie Oro, a tiratura limitata di 200 esemplari (su ordinazione)

 

 

Il prezzo della Serie Oro non è stato comunicato, ma verosimilmente si avvicinerà ai 25.000 euro. Una cifra importante, ma giustificata dal valore collezionistico e dalle dotazioni tecniche esclusive.

 

La versione Top della F3 avrà infatti le piastre del telaio, i cerchi e il monobraccio dorati, segno distintivo fin dai tempi della prima F4. Il colore del metallo giallo caratterizza anche la rete metallica di prese d’aria e sfoghi, nonché la catena di trasmissione finale DID .

Gli specchi retrovisori sono verniciati e il telaietto reggisella è in tinta con il colore del traliccio in tubi della F3. Il coperchio della frizione e le piastre del telaio sono rifinite in rilievo alle macchine utensili, mentre il coperchio dell’alternatore è completamente ricavato dal pieno.

Il rivestimento della sella, realizzato a mano, è in pelle ed alcantara. Completa il tutto la piastra di sterzo che reca la tradizionale targhetta in oro identificativa di ciascun esemplare.

 

Ma ci sono ovviamente anche particolarità ben più sostanziali del semplice (per modo di dire) maquillage estetico.

L’impianto frenante Brembo raggiunge l’eccellenza grazie ai dischi Racing e alle pinze anteriori monoblocco radiali. Öhlins fornisce forcella, mono TTX e ammortizzatore di sterzo: regolabili in tutte le funzioni elastiche e idrauliche.

Il telaio e il supporto reggisella sono saldati a TIG (resistenza strutturale e raffinatezza estetica), mentre sono ricavati dal pieno i supporti delle pedane (regolabili, come i comandi al manubrio e a pedale) e le pedane stesse.

Infine c'è l'immancabile fibra di carbonio, riservata a parafango anteriore e posteriore, cover cruscotto, fianchetti dell’airbox, copertura dei condotti di aspirazione, appendici carena, protezione catena superiore ed inferiore, protezione forcellone, copri pignone, sottocarena e i terminali dell’impianto di scarico.

 

Il motore 3 cilindri di 675 cc ha misure di alesaggio per corsa decisamente superquadre (79x45,9 mm) e raggiunge i 15.000 giri al limitatore. Appena più giù, a 14.500 giri, c’è il picco di potenza, dichiarato in 128 CV, mentre la coppia massima dichiarata è di 71 Nm/10.600 giri. Il compattissimo motore ha l’albero controrotante, come in MotoGP. Ma ci sono anche il basamento con canne integrali, che incorpora i condotti e le pompe per i circuiti di raffreddamento e lubrificazione. Infine un’elettronica raffinatissima. Il sistema di controllo MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) comprende il ride by wire con 4 mappe (una programmabile) e il controllo di trazione (8 livelli).

 

Tra gli optional: sensore di inclinazione per ottimizzare il controllo di trazione; launch control; anti Wheeling; cambio elettronico MV Agusta EAS (Electronically Assisted Shift)

 

www.mvagusta.it

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online