Social

Cerca nel sito

Luca Perrone - Collaboratore

Sono il più giovane del gruppo (M.Y. ’81), ma non per questo il meno maturo. Già, perché in questo campo, come in molti altri, ci sono alcuni elementi della “Pattuglia Acrobatica” che, per adesso, mi danno del filo da torcere. Sono un amante di tutto ciò che ha un motore, emette decibel e sprigiona kgm a ogni apertura del gas.

Sono il più giovane del gruppo (M.Y. ’81), ma non per questo il meno maturo. Già, perché in questo campo, come in molti altri, ci sono alcuni elementi della “Pattuglia Acrobatica” che, per adesso, mi danno del filo da torcere. Sono un amante di tutto ciò che ha un motore, emette decibel e sprigiona kgm a ogni apertura del gas. Soprattutto delle moto, a tutto tondo e senza distinzioni, dalle più classiche custom alle ultime supersportive. A patto però che siano vere, autentiche, semplicemente estreme nella loro interpretazione della categoria. La mia passione per le due ruote inizia a 10 anni grazie a un Ciao del 1972 ereditato dal babbo, con cui scorrazzavo tra campagne e vigneti in calzoncini corti e ciabatte. Forse è per questo motivo che ancora oggi nutro una particolare predilezione per i “ferrivecchi”, come osa definirli Aldo. La collaborazione con SuperWheels inizia per caso, come tutte le cose belle, dopo un’accorata lettera di protesta da cui poi è nato l’acceso dibattito sulle cosiddette moto  “Dure & Pure”.

 

l.perro@libero.it

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online