Social

Cerca nel sito

L'emozione di uno scooter? Ma per favore

Lo scooter e' emozionante? Ok, abbiamo perso la trebisonda, succede. Se poi e' pure elettrico...

L'emozione di uno scooter? Ma per favore

Quando scrivi per una rivista devi essere il più possibile distaccato. Lasciare da parte la tua opinione personale e cercare di dare un giudizio puramente tecnico. L'attitudine farà sempre capolino tra le righe, ma con l'esperienza questa intrusione si riesce a contenere. Da qui in poi invece metto via tutta la professionalità e parlo senza mediazione. Il tema è lo scooter elettrico BMW, il C evolution: su Motociclismo ho scritto da tecnico, qui scrivo per mio conto, vediamo se cambiano le cose. Premetto che a me piacciono i motori 4T di grossa cilindrata, scorbutici, che vibrano e fanno rumore; degli scooter invece non dico nulla (e ci siamo capiti). Cosa salterà mai fuori da questo editoriale?

 

Viaggiando in rete sono incappato in una bestialità, dove si accostavano le parole emozione e scooter. Santoddio, ma come si fa cercare di incastrare due cose che in comune non hanno un accidente di niente? Emozione e scooter, ma dai. L'emozione sullo scooter ti arriva se prendi uno svarione a 150 km/h e resti in piedi per miracolo, allora sì.

 

Per me lo scooter è un autobus, con la differenza che è molto più piccolo, ha due ruote, lo guido io, lo parcheggio sotto casa e se piove mi bagno. Non accelera, va. Non fa le pieghe, curva. Non frena, rallenta. Non ha nemmeno le marce, e dico quelle vere non quelle che si mettono premendo i bottoni e che mi fanno solo venire il nervoso. Mi dite dove sta il gusto?

 

A questo punto sommate la parola scooter con elettrico, ecco che è lecito vi attendiate da me una bordata coi fiocchi. Invece no, anzi, è proprio il contrario. Lo scooter elettrico BMW mi ha conquistato. Si guida benissimo, è morbido come un panettone, è facile, silenzioso, non spernacchia al semaforo, non puzza, non fa fumo, non scalda d'estate, non vibra. L'autonomia per la città è strasufficiente, ci sono pure delle belle prestazioni. Poi è anche bello, ma questo è secondario.

 

Se c'è una cosa che mi dà fastidio è chi fa casino in città. Io tirerei con la fionda (non esageriamo, niente pallettoni) ai ragazzini con l'espansione, ai grandi con il TMAX smarmittato, con l'Harley a scarichi liberi. Perché mi devi rompere i cog con quel rumore assordante? È di una maleducazione inaudita. Io mi vergognerei ad andare in giro con uno di questi cosi, e se addirittura il mio mezzo da città fosse silenziosissimo e non inquinante, sarei ancora più contento. Se sul prossimo C evolution la BMW togliesse pure dalla trasmissione quel zzzzzzzzzzz da dentista, meglio ancora.

 

Ecco perché il C evolution mi è piaciuto così tanto. E pensare che ancora siamo alla preistoria. Il massimo sarebbe se avesse 400 km di autonomia, pesasse 160 kg, facesse i 150 km/h e le batterie fossero ingombranti un quarto, così ci sarebbe anche più posto per i bauletti e si potrebbe anche fare bello e spaziale come il concept. Sto sognando? Io dico di no.

 

Ricordate le prime macchinette fotografiche? Erano costosissime, tenevano una decina di foto di dimensioni ridicole e di pessima qualità. Oggi con 100 euro ne prendo una con la quale posso fare delle foto meravigliose. Anzi, meglio, faccio una foto meravigliosa col telefono e la giro pure ai miei amici. Le prime macchinette non sono mica arrivate nel 1800, solo qualche anno fa. Allora non stavo sognando.

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online