Social

Cerca nel sito

Daniele Torresan - Responsabile Comunicazione Moto Guzzi

Arriva la Stelvio da fuoristrada...

Daniele Torresan - Responsabile Comunicazione Moto Guzzi
...vero (e la stradale guadagna l’ABS), ma è il passato rivisitato la sorpresa più bella.

La V7 Classic è una moto che si fa apprezzare per vari motivi. Non è certo una moto sportiva, tuttavia questa versione coi semimanubri è particolarmente gradevole. Sembra una vera racer Anni ’70.
Esatto, con questa sella sportivona a un posto comodo... Poi i semimanubri hanno anche una bella piega cattiva. Tra l’altro puoi regolarli facendoli scorrere sullo stelo, e se fai attenzione noti i parafanghi neri in contrasto con la livrea, con lo stesso colore del telaio. Poi guarda sotto lo strumento: abbiamo messo un coperchio con la scritta Moto Guzzi e quella protezione in alluminio cromato che serve ad evitare che il portachiavi vada a rovinare la piastra superiore dello sterzo. Se guardi alla linea, se consideri la lunghezza e il rapporto tra la meccanica e la carrozzeria, la Cafè mi sembra ben equilibrata.

Come reagirà il mercato secondo te? In questa situazione è chiaro che non è facile fare previsioni, ma vista l’esperienza della Classic qualcosa si riuscirà a capire.
In questo momento? Io faccio una premessa: la Cafè costa 8.400 euro, circa 400 euro in più della V7 Classic, moto che lo scorso anno ci ha sorpresi. Avevamo previsto 1300 moto e quelle le abbiamo vendute da maggio a settembre; chiuderà a circa 2000 unità vendute, che non è male. Il potenziale c’è, e poi questa è una moto facilmente riconoscibile dagli appassionati del Marchio, piace.

Guidandola poi scopri che è anche carina, facile ed equilibrata.
Questa versione può portarci almeno a 700/800 moto in più rispetto alla Classic. Io penso che sia quello il volume: sulle 2700 2800 unità.
 
 
Stelvio 1200 TT
Davvero grintosa la versione off-road della Stelvio, con le coperture tassellate e le valigie alla tedesca. Ci sono di serie anche i paramani, i paracilindri e il paracardano tubolari, la protezione in alluminio per la coppa e i fari supplementari. Nulla cambia nella tecnica. Eravamo abituati alla Stelvio nell’edonistico bianco perlato, e questa versione decisamente ignorante, nonostante la colorazione metallizzata, ce la fa apparire sotto una nuova, convincente, luce.

V7 Cafè Classic
Dopo la versione turistica della nostalgica Classic, ecco che arriva la sorella più sportiva. La prima ci è piaciuta, ma questa ci convince. La sella “da corsa” è un bel richiamo per gli amanti delle classic Anni ‘60, e i semimanubri stanno proprio bene. Il bicilindrico di 750 cm3 non arriva a 50 CV, ma sono ben spesi.

Griso 1200 s.e.
Decisamente azzeccata questa versione della Griso, con la carrozzeria “verde Tenni” satinato, la sella color cuoio e tutto il resto nero. Quasi stonano i collettori cromati. Ci sono anche le classiche ruote a raggi Excel, non cambiano invece la meccanica e la ciclisica. Costerà meno di 14.000 euro.

Tutto su:

Commenta con
Commenta con
AGGIORNA COMMENTI

Commenta la notizia

Voglio fare il tester

Acquista il libro online