SBK - Assen: dall'inviato speciale Paolo casoli

Doppietta di Rea (Honda)

SBK - Assen: dall'inviato speciale Paolo casoli

Venerdì 1° turno Libero

Nel primo turno libero i piloti

Tutti i piloti sono entrati in pista ed in questo istante, a 20 min dall'inizio, stanno prendendo confidenza con il circuito. Molti, tra cui i Haga e Fabrizio, rientrano ai box molte volte per effettuare diverse regolazioni sulle moto e provare anche diverse soluzioni di pneumatici. In questa sessione, sin dall'entrata in pista, Rea è velocissimo, sempre primo fino al termine delle prove. I nostri piloti non si sono invece mai fatti vedere, nemmeno con un exploit estemporaneo. Checa si ferma per un problema meccanico ma conferma la sesta piazza, e Corser, che già a Valencia aveva fatto vedere cose egregie, conquista la seconda posizione. Niente di esaltante si vede da Biaggi, che finisce solo 11°. Considerato che siamo solo all'inizio, è presto per dirlo, ma Rea ha una superiorità disarmante. Dopo di lui, il più convincente è Corser.

 

venerdì 1° Turno Ufficiale

Appena iniziato il 2° turno (il primo ufficiale) è sempre Rea che conduce con grandissima e facile autorità, poi si inseriscono Smrz, Corser e Haslam. Su Smrz non punterei molto, perché è sempre stato veloce nelle prove ma poi in gara si è sempre perso. Stesso discorso per Corser: è molto veloce ma credo non possa tenere il ritmo dei primi per via di una moto ancora troppo giovane.

Biaggi, Haga e Fabrizio continuano a fare molta fatica, e questo fa intuire che non saranno candidati alla testa della corsa. Abbiamo visto che oggi, nel 1° spilt, erano tanti i piloti più veloci di Rea, ma nei successivi il pilota irlandese faceva veramente paura. Ci avviciniamo al termine e Rea continua giro dopo giro a migliorare il suo crono. Ma verso il termine Haslam gli si avvicina ma rimanendo distanziato di oltre 3 decimi. A 3 minuti dal termine viene data la bandiera rossa per la caduta di Rea a causa un problema meccanico. Tutti i piloti rientrano ai box e rimangono in attesa per circa 15 minuti. Alla fine è Smrz che si prende la pole provvisoria. Rea, che dopo la caduta non ha più avuto la possibilità di girare, è 2°, poi Haslam, Cruchcrow e Checa. Fabrizio è solo 9° e ci dice che che al momento, oltre ad aver prolemi di freno, non riesce ad avere feeling con la pista. Haga invece è 14°, e lamenta un problema di feeling solo alla 1° variante che, rispetto all' anno passato, è stata modificata.

Al termine della giornata ho visto chiaramente che Rea ha un passo superiore a tutti. Anche Smrz e Corser possano essere candidati alla vittoria, ma solo se a Rea succederà qualcosa, altrimenti si giocheranno la posizioni di rincalzo. Dalla prove di oggi abbiamo visto Corser in forte crescita e non sarebbe azzardato dire che presto riuscirà a vincere qualche gran premio, mentre Smrz, anche se veloce, non lo metterei tra i primi 3. Haga e Fabrizio deludono e danno segnali negativi: continuo a pensare che non saranno protagonisti domenica.

 

Sabato seconda sessione ufficiale. Tutto come ieri: Smrz, Rea e Corser sono i favoriti, ma ci metto anche Haslam e Camier, che in tutte le prove ha fatto vedere di essere veloci. Fabrizio ed Haga navigano costantemente nelle retrovie. Al termine di queste prove è Corser che ci stupisce con un crono  quasi mezzo secondo più veloce di tutti.

Haga dà qualche segno di miglioramento, mentre Fabrizio e Biaggi rimangono molto indietro. A questo punto rimangono solo le prove libere prima della superpole, dove i piloti gireranno con moto in assetto da gara. Qui vedremo sicuramente se qualcuno ha barato oppure se tutto ciò che è successo sino ad ora è lo specchio della gara.

 

Venerdì Turno di prove Libere.

Tutto procede come nelle prove passate, con una sola differenza: questa volta è Corser a stare davanti a Rea e Haslam. Abbiamo visto la BMW crescere con una rapidità bestiale, credo che domani porterà Corser al 1° podio stagionale. Haga finisce nelle retrovie come Fabrizio ma, mentre da Michel riusciamo a sapere che è solo una questione di feeling con la pista, da Nori non riusciamo a sapere niente.

 

Warm Up.

Domenica mattina è una giornata meravigliosa, non ci sono nuvole in cielo. Qualcuno potrebbe pensare che, dal momento che la temperatura è salita di 5-6 gradi, anche la classifica potrebbe subire una variazione. Ed invece tutto rimane come i giorni passati.

 

Gara 1

 

Rea vince. Era chiaro, si capiva benissimo. Corser è "solo" 5° e sinceramente mi aspettavo di meglio. Ma un 5° posto con una moto nuova è sempre un gran bel piazzamento.Toseland è stato bravo e, dopo prove così deludenti, non mi sarei mai aspettato di vederlo tra i primi. Camier, che non avevo nemmeno preso in considerazione, ha fatto vedere grandi cose, rovinando però tutto con una caduta. Haga e Fabrizio deludenti in gara come in prova e spero vivamente di vederli presto uscire da questo tunnel. Michel mi ha detto d'aver fatto il massimo, perciò nulla da rimproverargli, mentre da Haga non sono riuscito a sapere per quale motivo non sia riuscito ad essere veloce.

 

Gara2

E' lo specchio di Gara 1. Rea è troppo veloce per tutti. Haga si deve fermare per un problema meccanico che di seguito si scoprirà essere dovuto a un carter crepato. Michel qui ad assen non è mai stato in forma ma una delle motivazioni è stata che le gomme che non hanno reso come avrebbero dovuto.